INFORMO IP – Moduli di ingresso

Informo IP si adatta a ciascuna realtà lavorativa raccogliendo informazioni di stato da dispositivi già presenti presso la sede (es. contatti di allarme, sistemi chiamata infermieri, etc.) o offrendo un’interfaccia utente facilmente comprensibile (es. chiamata telefonica, navigazione web, etc.).

 

La sua struttura basata su licenze permette sia di ritagliare il sistema in base a quanto è effettivamente indispensabile sia di aggiungere altri moduli in caso di necessità future.

 

Il collegamento ai dispositivi già presenti presso la sede aziendale avviene in modo diretto nel caso essi utilizzino una connessione su rete LAN (es. centralino telefonico IP – SIP Trunk) oppure mediante opportuni dispositivi di interfaccia in grado di adattarsi a quanto presente (es. Chiamata infermiere ESPA 4.4.4 – via interfaccia LAN/RS232).

La notifica può essere inviata in qualsiasi forma supportata dal dispositivo destinato a riceverla: può essere sia un semplice testo (es. ricevuto da un cercapersone) sia una chiamata telefonica in cui il messaggio è scandito in Italiano (Text to Speech).

Invio messaggi in modo diretto da parte di Utenti:

Invio messaggi da dispositivi locali:

Non esistono limitazioni che impediscono l’invio di un messaggio da una fonte di provenienza e il dispositivo destinato a riceverla.

Varie sono le tipologie di moduli di ingresso Informo IP:

1. Sistemi di chiamate infermieri ESPA 4.4.4

La licenza TN ESPA consente il collegamento a sistemi di chiamate infermieri corredate di un uscita su porta seriale e con protocollo di comunicazione secondo lo standard internazionale ESPA 4.4.4.
La porta seriale può essere di tipo RS232 o RS485, i messaggi in uscita sono inviati all’unità centrale attraverso un adattatore Lan/Seriale LAN/RS232 o LAN/RS485
INFORMO IP supporta pienamente il protocollo ESPA 4.4.4 ed è in grado di connettersi a qualsiasi tipo di centrale, quali ad esempio :

Il limite di dispositivi ESPA collegabili è pari a 4.

2. Contatti di allarme di tipo N.A. – N.C.

La licenza TN CNTR consente il collegamento di comuni contatti di allarme resi disponibili da dispositivi esterni (es. Centrale Antincendio, Pulsanti generici di allarme, etc).
I contatti sono collegati ad un dispositivo concentratore allarmi Tecnel provvisto di 2 (CNTR2) o 16 ingressi (CNTR16).

Il limite di concentratori di allarme (CNTR16 o CNTR2) collegabili è pari a 32.

3. Protocollo ModBus – Dispositivi PLC o equivalenti

Le licenze serie TN MODBUS consente il collegamento di dispositivi che supportano lo standard Internazionale ModBus RTU e/o ModBus TCP/IP.
Questo protocollo di comunicazione è utilizzato sia a livello industriale che civile, è il più diffuso a livello ed è supportato dalla quasi totalità dei dispositivi di controllo processo.
Per maggiori informazioni consultare www.modbus.org.

Le licenze della serie ModBus sono divise in due tipi:

a. TN MODBUS (Master)
Utilizzando questa licenza l’unità centrale si comporta come dispositivo Master nel protocollo ModBus e permette di leggere i valori di stato da dispositivi ModBus in modalità Slave.
La modalità di connessione alle unità slave può essere di due tipi :
• TCP/IP usando direttamente la connessione LAN
• RTU attraverso un adattatore Lan/Seriale LAN/RS232 o LAN/RS485.

Le funzioni supportate per la lettura dei valori sono di tipo:

• Coil (0x01)
• Discrete Input (0x02)
• Holding Register (0x03)
• Digital Register (0x04)

b. TN MODBUS (Slave)
Utilizzando questa licenza l’unità centrale si comporta come dispositivo Slave nel protocollo ModBus rendendo disponibili dei registri che saranno scritti da un dispositivo ModBus Master .
La modalità di connessione è di tipo TCP/IP, usando direttamente la LAN, e la funzione di scrittura supportata è di tipo Coil (0x01).

Funzionalità

L’unità centrale rende disponibili fino a 300 ingressi di allarme costituiti da singoli registri che saranno “scritti” da un dispositivo Master che attiva l’ingresso
Ad ogni singolo ingresso di allarme è possibile associare un destinatario, gruppo, turno, etc a cui sarà inviato il messaggio.
L’ingresso di allarme di comporta come un interruttore logico che può essere attivato da una o più unità Master.

4. Sistema chiamata stanze MICROCALL

La licenza TN MICROCALL consente la realizzazione di un sistema, di semplice installazione e manutenzione, in grado di fornire dei servizi di base per sistemi di chiamate stanza.
Informazioni dettagliate riguardo a questo sistema sono disponibili nella sezione dedicata.

Il limite dei dispositivi MICROCALL collegabili è pari a 240.

5. SW Applicativi creati dal Cliente

INFORMO IP con la licenza TN OPENARMS integra la possibilità da parte di applicativi creati e/o adattati dal Cliente di inviare in modo semplice ed autonomo delle notifiche (messaggi, visualizzazioni, chiamate telefoniche, etc) agli utenti del sistema attraverso il protocollo HTTP o HTTPS utilizzando i metodi GET o POST
L’applicazione del Cliente attiva su un PC Client (o suo equivalente) invia le informazioni necessarie all’invio del messaggio componendo un URI/URL analogamente a quanto avviene quando si visita una pagina Web attraverso un Web Browser (Es Mozilla Firefox).
Ad esempio per inviare il messaggio “Hello World” ad un utente identificato nel sistema con numero 210 è sufficiente “lanciare”, attraverso un Web Browser, un URL così composta:

http://informoip.tecnel.com/cgi-bin/openarms.plnick=210&message=Hello+World

Il sistema restituisce un valore che indica l’esito dell’invio del messaggio.

Per avere ulteriori informazioni sulla struttura del protocollo consultate in nostro servizio di pre-vendita.

6. Telefoni DECT per la protezione dei lavoratori solitari (DPI) – TN MD

Informo IP è la piattaforma certificata Spectralink nell’ambito del programma AIMS per una perfetta integrazione dei servizi di messaggistica e protezione dei lavoratori solitari.
Attraverso la licenza TN MD e i telefoni DECT Spectralink 7642/7742 è possibile tenere sotto controllo la condizione del personale che opera in ambienti a rischio.
Il sistema verifica in modo attivo lo stato dei sensori integrati nel telefono ed invia segnalazioni di allarme in caso di :

Il sistema DECT Spectralink è basato su un infrastruttura multi-cella che permette completa mobilità del lavoratore all’interno dell’area di copertura radio.
La segnalazione di allarme inviato contiene informazioni che identificano la singola cella DECT (es Magazzino) alla quale il telefono è agganciato fornendo una localizzazione di area in grado di aiutare la squadra di soccorso a restringere la zona di ricerca.

7. Collegamento a porta stampante RS232

La licenza TN PRINT consente di collegare alcuni tipi di apparecchiature dotate di porta stampante seriale (RS232) ed inviare segnalazioni agli utenti in funzione dei caratteri ricevuti.
NB: E’ necessario valutare il tipo di informazioni inviate dall’apparecchiatura e verificare che queste siano effettivamente interpretabili da Informo IP, per avere ulteriori informazioni consultare in nostro servizio di pre-vendita.

Il limite dei dispositivi stampante è pari a 8.

Informo  IP è in continua evoluzione, con nuovi servizi e funzionalità aggiunti in continuazione. Se avete una particolare esigenza che non trovate nell’elenco non esitate a contattarci.